Indietro

Pasqua

Pasqua

Pasqua, la celebrazione della Risurrezione, è la più antica e la più grande festa cristiana per commemorare la resurrezione di Gesù Cristo. Oggi le celebrazioni di Pasqua sono associate a decine di differenti abitudini, tradizioni e riti che affondano le loro radici non solo nel cristianesimo, ma in credenze pagane. La fine della primavera, che coincide con la Pasqua (sempre la prima Domenica dopo il primo plenilunio di primavera), crea questo collegamento con la festa ricca di rituali e costumi per sottolineare la fine dell'inverno e l'inizio della primavera.




    Domenica delle Palme cade la settimana prima di Pasqua, che commemora l'ingresso solenne di Gesù in Gerusalemme. In quel giorno, i fedeli vanno in chiesa con le palme e fasci di erba secca. Essi non sono solo un ricordo degli eventi descritti nel Vangelo, ma anche l'espressione di credenze popolari antiche, parlando della rinascita della natura alla vita con la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Pertanto, la Domenica delle Palme è stata chiamata la Domenica di un fiore o Wierzbna. In questo giorno Pucheroki, cioè i ragazzi vestiti con cappotti di pelliccia con il pelo sulla parte superiore girato, in cappelli conici decorati con la carta colorata e volti sporchi, vanno la mattina ai villaggi vicino a Cracovia, tra cui Zielonki, Bibice o Tomaszowice. I ragazzi cantano e augurano un Buona Pasqua, per cui ricevono piccoli regali e delizie. L'usanza deriva dalla tradizione degli studenti di Cracovia antica che celebravano in questo modo, le case dei borghesi di Cracovia.

   
Settimana Santa, dopo la Domenica delle Palme, è il tempo di attesa per la festa di Pasqua. Ogni giorno ha la sua simbologia religiosa, perciò molti credenti vanno ogni giorno per tutta la settimana in chiesa per la santa messa. Molto solenni sono le celebrazioni della Settimana Santa nel santuario del Santo Sepolcro in Miechów. La Domenica delle Palme, si svolge qui la processione con Gesù su un asino, Martedì Santo la cerimonia della via crucis durante la processione intorno alla città, invece la Via crucis di Venerdì Santo visita i portici del monastero di Bożogrobcy.


    Misteri della Passione nel santuario di Kalwaria Zebrzydowska si raccolgono molti pellegrini, così come un numero crescente di turisti. I rituali iniziano con la messa in scena dell’ingresso solenne di Gesù a Gerusalemme la Domenica delle Palme. Il Santo Mercoledì sera sono messi in scena tra altro: l'ingresso dei pellegrini nel tempio, il tradimento di Giuda e la riunione nel Sinedrio. Il Giovedì Santo la cerimonia del lavaggio dei piedi degli Apostoli, e poi una processione verso Ogrójec, la cattura di Cristo da parte delle guardie e la fuga degli apostoli al palazzo di Caifa, dove avviene la scena del ripudio di S. Pietro.  La rappresentazione prosegue il Venerdì Santo, quando lo spettacolo si conclude con la condanna di Cristo sulla Croce, e poi comincia già a partire la tradizionale via Crucis. Su scala minore I Misteri della Passione, si svolgono anche nel monastero Bernardino di Alwernia

    Uova di Pasqua sono tradizionalmente preparate prima di Pasqua. I gusci delle uova sono colorati con metodi naturali e decorati con una varietà di disegni. Per i volontari sono organizzati laboratori di decorazione delle uova pasquali con metodi tradizionali, tali corsi sono organizzati ad esempio a Stryszawy.

    Sabato Santo, l'ultimo giorno della Quaresima che precede la Domenica di Pasqua, tempo di attesa gioiosa, è il tempo per benedire il cibo preparato per la tavola della festa. In tutta la regione, i fedeli vanno in chiesa, portando cesti con il cibo chiamati "święconka". In essi non possono mancare le uova, simbolo di nuova vita, e un agnello di zucchero, che simboleggia il martirio di Cristo. Nel cestino si mettono anche i pezzi di diversi salumi preparati per la Pasqua, un pizzico di sale e una fetta di pane.

    Domenica di Pasqua inizia con una colazione solenne, durante la quale sul tavolo vengono messi tutti prodotti del cestino di "święconka". Mangiare cibo benedetto è un riferimento dedicato alla vita eterna che Gesù risorto offre ai credenti. Invece, durante il pranzo di Pasqua si possono gustare piatti come la zuppa o minestra di rafano e siero di latte. Spesso, sui tavoli appare la zuppa di barbabietole con la panna, preparata su una base di prodotti affumicati, con la salsiccia.

    Lunedi Bagnato o śmigus-Dyngus, il secondo giorno di Pasqua, un periodo in cui tradizionalmente le ragazze potrebbero essere bagnate con acqua da ragazzi nascosti.  Questa tradizione fa eco alle tradizioni pagane associate con una simbolica pulizia dello sporco e della malattia. Un'altra tradizione è Siuda Baba, cioè un uomo vestito come una donna con un rosario di patate tra le mani e la faccia sporca di fuliggine, si aggira intorno alle saline di Wieliczka proprio il Lunedì Bagnato. Gira intorno alla chiesa accompagnato da uno Zingaro sporco con una frusta. Questa tradizione ha le sue radici in una leggenda che tratta del tempio pagano della dea Leda di Lednica Górna  vicino a Wieliczka. All'interno di esso bruciava il fuoco sacro, vigilato da una sacerdotessa, svolgendo la sua funzione per un anno. Poi, stanca di stare seduta accanto al fuoco, cercava nelle case una vergine, che poteva sostituirla. Oggi anche Siuda Baba cerca le ragazze, ma per ricompensarle con monete o un bacio, che termina con lo sporcarsi obbligatoriamente di fuliggine...

Gioca Gioca