Indietro

Tylmanowa

Tylmanowa

Kościół świętego Mikołaja w Tylmanowej
Wieś w powiecie nowotarskim, w gminie Ochotnica Dolna. Tylmanowa została założona w 1336 r. przy szlaku handlowym wiodącym na Spisz. Jej nazwa pochodzi od imienia zasadźcy Tylmana.
Il paese nel distretto di Nowy Targ, nel comune di Ochotnica Bassa. Il paese Tylmanowa è stato fondato nell’anno 1336 nei pressi della via commerciale che porta fino a Spisz. La sua denominazione deriva dal nome del fondatore Tylman. Il paese si estende per diversi chilometri nella valle del fiume Dunajec sulla strada Nowy Targ – Krościenko – Nowy Sącz. E’ situato tra una catena di Gorce Lubania e  Beskid Sądecki. La più grande attrazione della zona di Tylmanowa è la riserva naturale “Kłodne nad Dunajcem”  fondata nel 1964 ed ha una superficie di 89,100 ettari. Nel 1963 è stata creata una riserva forestale “Pusta Wielka” su una superficie di 3,3 ettari con una antica foresta di pini. La riserva è raggiungibile tramite un traghetto passando sul lato interna della riva del fiume Dunajec oppure attraverso un ponte di insediamento di Płaśnie. La riserva comprende un parte della gola Dunajec tra una catena di Radziejowa e il massiccio Lubania. I pendini ripidi, copiosamente boscosi scendono direttamente verso il pittoresco meandro del fiume. Qui, si può vedere un patrimonio boschivo di faggio di oltre centocinquanta anni che forma un piano superiore della foresta, il cosiddetto faggio acido montanaro. Il monumento più antico di Tylmanowa è la chiesa di legno di S. Nicola, che si trova nella parte centrale del paese. Il primo santuario fu ivi costruito nel paese già nel XVI secolo. La chiesa di legno con un tetto di tegole assicelle e un campanile bruciò nel 1756 e nello stesso anno fu costruito un obbietto ancora esistente. Si tratta di una struttura navata unica, orientata con un tetto ad unico colmo rivestito in lamiera. All’interno vi è un altare di barocco con l’immagine della Madonna di Częstochowa, due altari laterali anche in stile barocco e una vetrata moderna di Giovanni Jachymiak. Nel 2001 lì vicino è stato costruito un nuovo santuario, dove sono stati celebrati tutti i riti liturgici. Nei pressi della strada si erge il campanile della metà del XIX secolo. Negli anni 1972-1980 su una collina rocciosa Baszta, a valle del torrente Ochotnica è stata costruito un calvario con le sculture di Tomas Zabrzeski, lo scultore popolare di Kłodna. La casa signorile cha ha un portico sorretto da quattro colonne costruito a Tylmanowa nel 1840 dall’autoctono proprietario Vittorio Berski. Sopra le porte del retro della casa è conservato un masso commemorativo. Attualmente, vi è un bar e una discoteca. Il piccolo Tischner ha trascorso lì primi mesi di vita  a Tylmanowa nella casa di famiglia Paluch.
Gioca Gioca