Indietro

Kalwaria Zebrzydowska

Kalwaria Zebrzydowska

Il Santuario della Passione di Cristo e la Madonna di Kalwaria sono uno dei luoghi nella Małopolska più legati alla memoria di San Giovanni Paolo II. Veniva qua, per l'inchino alla Signora di Kalwaria e a pregare in silenzio nel paesaggio di Beskidi, in successive cappelle e chiese del Calvario. Karol Wojtyła faceva pellegrinaggi a Kalwaria fin dalla sua più tenera età. Veniva qua da Wadowice, prima con il padre devoto, poi da solo. Queste visite le ricordava così: „ Kalwaria Zebrzydowska: Santuario di Nostra Signora e le corsie. Li ho visitati più volte, nella mia fanciullezza e in gioventù. Lo visitavo come sacerdote. Particolarmente spesso visitavo il santuario del Calvario come Arcivescovo di Cracovia e Cardinale. (…) ma più spesso venivo qui da solo, in modo che non lo sapesse nemmeno il custode del monastero. Il Calvario è caratterizzato dal fatto, che ci si può facilmente nascondere. Allora venivo e da solo vagavo le vie del Signore Gesù e sua Madre”. Una volta eletto alla Sede di S. Pietro, è venuto nuovamente a pregare al Calvario. Come Papa Giovanni Paolo II è venuto qua due volte, nel 1979 e nel 2002. Quattro anni dopo, il santuario del Calvario l’ha visitato il suo successore a Roma, Papa Benedetto XVI.



Monastero dei Bernardini,
ul. Bernardyńska 46, Kalwaria Zebrzydowska, tel.: +48 33 8766304, www.kalwaria.eu.

 

Gioca Gioca

Risorse Correlate