Indietro

Zakopane – Cimitero di Pęksowy Brzózek

Zakopane – Cimitero di Pęksowy Brzózek

Il cimitero di Pęksowy Brzyzku in via Kościeliska è la necropoli più antica di Zakopane. Fu fondato attorno all’anno 1850 da don Józef Stolarczyk. Il nome del luogo proviene dal cognome di Jan Pęksa, il quale donò il terreno al cimitero dove poi venne sepolto. Nel dialetto delle montagne “brzyzek”, “brzyzko” significa  „dirupo su un torrente oppure pezzo di terreno alle periferie della proprietà”. Nel cimitero sono sepolti uomini e donne benemeriti per Zakopane, la regione dei Tatra e tutta la Polonia: don Józef Stolarczyk (il primo parroco di Zakopanego), Stanisław Marusarz e Helena Marusarzówna (eminenti partecipanti alle olimpiadi), dottore Andrzej Chramiec (fondatore di un centro di cure termali), Juliusz Zborowski, Kazimierz Przerwa-Tetmajer (poeta, cui ceneri vennero traslate nel 1986 dal cimitero Powązki di Varsavia), Jan Krzeptowski (Sabała- montanaro leggendario), dottore Tytus Chałubiński (co-fondatore dell’Associazione dei Tatra), Stanisław Witkiewicz (pittore, architetto, scrittore), Maciej Sieczka (uno dei guida dei Tatra più famosi nell’Ottocento), Kornel Makuszyński. La gran parte delle tombe sono le opere d’arte decorate in legno, pietra e metallo. Davanti al cimitero è ubicata la chiesa più antica di Zakopane dedicata alla Madonna di Częstochowa.

Multimedia

Gioca Gioca

Risorse Correlate